Perle del Salento © 2013 | Disclaimer

lu sule, lu mare, lu vientu

Castrignano del Capo

Davanti all'altare ce n'è un secondo moderno a forma di tavolo. Anche il soffitto risulta arricchito da bassorilievi di ghirlande e rosoni in pietra di carparo. Sulla parte destra dell'entrata c'è un'acquasantiera in stile barocco. Il portale all'esterno risulta incorniciato nel suo insieme da strutture floreali e lineari, scolpite su pietra di carparo. La Chiesetta divenne meta obbligatoria dei fedeli soprattutto durante i pellegrinaggi giubilari. Da questo posto, infatti, i pellegrini, prima di giungere al Santuario, rivolgevano il primo saluto alla Vergine, recitando e cantando alcuni salmi.


Qui si celebravano le messe del sabato e della domenica e il 19 marzo, sacro al patriarca S. Giuseppe, si teneva un mercato di mercerie e commestibili. Oggi, per la Chiesetta e l'ospizio si rendono necessarie notevoli opere di restauro, mentre il 19 marzo continua ad essere giorno di festa per la popolazione locale che si riversa nella zona prospiciente la Chiesa per la tradizionale "Fiera di S. Giuseppe".