Perle del Salento © 2013 | Disclaimer

lu sule, lu mare, lu vientu

La mappa di Soleto

La mappa di Soleto è la più antica mappa geografica occidentale proveniente dall'antichità classica. È attualmente conservata nel Museo archeologico nazionale di Taranto. Si tratta del frammento di un vaso attico smaltato di nero, un ostrakon le cui dimensioni sono di appena 5,9 cm per 2,9 cm, e sul quale è incisa la linea costiera della penisola salentina insieme a due toponimi greci ed undici toponimi indigeni, le cui posizioni sono indicate da punti.


Si riconoscono i nomi di Taranto scritto in greco (Τάρας, Taras) e di Otranto, Nardò, Ugento, Soleto e Leuca scritti in messapico, mentre ai lati sono indicati in modo schematico il Mar Ionio ed il Mare Adriatico simboleggiati da sigma a quattro tratti. Dalla scritta tagliata in due in alto a destra che corrispondente all'attuale sito di Roca Vecchia si evince che la mappa originale era più grande del frammento giunto fino a noi.